POESIE

A  MANO

Titolo
1837-1987
A parita' di altre condizioni, l'esistente
A Piero Padovani
A RA (Eliopoli-Egitto)
A sÚ ti chiama il precipizio mistico
A Sebastiano Timpanaro
A un amico
A un comandante partigiano
A un ex amico con un caldo invito
A un falso rivoluzionario
A un fratricida
A un prigioniero del presente
A un soldato che ha paura di impazzire
A vantaggio di chi tu esplori il mondo?
Abbi coscienza che non sei malato
Abbiam stretto alleanza: ora dobbiamo
Abdurre, non sedurre: liberare
Ad una ricerca storica si sostituisce lo specchio
Afa d'agosto lungo il fiume spento
Agli amici del passato e del futuro 
Agli cipolle scolopendre invipe
Alla terra
Ama ma non sedurre: che si espanda
Amasti in me le cose che non contano
Amici, un lungo viaggio vi ha portato
Amico, pochi sanno quanto sia
Amiens Moses?
Amo in te l'uomo possibile
Amore dissolvente
Anche capire il mondo e' privilegio
Anche il disprezzo e' forza trasformante
Anche in un morituro puo' risorgere
Anche tu puoi avere un tuo privato
Anche un analfabeta pu˛ insegnare
Andro' a cogliere viole sui fossati
Antigone
Appendo il mio piccolo dono
Arma del disarmato e' possedere
Arte ed arma hanno un'unica radice
Asimmetrico e' l'atto che ti spinge
Assenza di alleanze Ŕ malattia
Attivare l'inerzia delle braccia
Avversario politico non tecnico
Baltico, baltico, Baltico: ritmo
Bimbo sappi derider chi ti dice
Biofilo Ŕ il mio agire
Biografia e storia e ritmo
Bisogni e desideri: c'e' al tramonto
Blocchi di luce bruscamente s'ergono
Buffone millenario sei convinto
C'e' un dio che ti distrugge se hai l'audacia
Calda non fredda Ŕ la ragione
Caleidoscopio solo tu mi sai
Calore umano e conoscenze forse
Cantiamo a bocca chiusa la canzone
Cantori del regime o blandi critici
Canzone va, col volo del notturno
Capire meglio temi voglia dire
Cauterizzai col fuoco metafisiche
Cauto sia il tuo giudizio e diffidente
C'era un mosaico
Cessammo di sognare? Risvegliamoci
Che il mio bisogno non inaridisca
Che ricerca ti occorre perche' il filo
Chi e' nemico degli uomini e' nemico
Chi e' sciolto e' un cane oppure
Chi l'arte proletaria dell'aiuto
Chiamo a raccolta fiumi non soltanto
Chiave di lettura
Colomba con ulivo
Come entreremo nel duemila? Come?
Come le vecchie delle mie montagne
Come scandire i ritmi della vita?
Compagni amati, quando un anno nuovo
Compagno quando un'onda di pensiero
Compagno terapeuta popolare
Compagno, se i compagni ci aggrediscono
Compleanno
Compleanno
Con quanti denti questo amor mi morde
Conflitti internazionali conflitti interpersonali
Conflitto come faro sul futuro
Conoscete sorgenti di calore
Conoscibile e' il mondo e trasformabile
Conquistiamoci oggi
Consideri intimistica la scelta
Consigli a un prigioniero
Continuera' l'inesistente ancora
Continui ad inciampare ma non cadi
Contro il potere del denaro contro
Coraggio vittorioso
Cristalli nei filoni proletari
Cristo, non farti ladro, non andare
Critica e autocritica
Cupo iddio d'Israele
Custode di certezze non devianti
Da Modena, ai compagni
Dal basso verso l'alto ma sia l'alto
Dal momento che hai un prigioniero
Dal monte Sinai scende verso valle
Dal tuo seme
Dar pi¨ voce alla scelta, meno voce
Decidere
Decifro in modo nuovo il vecchio mondo
Deludente giudizio
Denominare con rigore l'impeto
Destrutturato il deisderio tenero
Devi espiare, dici. Ma c'e' un solo
Di California voi veniste a Modena
Di ci˛ di cui tacere non Ŕ lecito
Di continuo
Di tutto dubitasti. Fosti certa
Di vedetta, in un capodanno
Diamo la nostra attivitÓ: lo sguardo
Dicesti grazie offrendomi i tuoi doni
Dici si' a tutto e dici no alla vita
Difendi la speranza se qualcuno
Diffidenza a Danilo
Dio e' il divenire della specie, il lento
Dio e' il nome antico della specie
Dio trappola pensiero
Diritto alla palingenesi
Disposable poetry
Dissenso in Occidente
Distruttori di miti
Dolce e chiara e' la notte
Domatori da circo
Duro e concreto, non evanescente
E noi vecchi cinici amiamo
E' coraggioso solo chi s'arresta
E' facile sconfiggere la morte
E' poesia concreta la scoperta
Energia
Esser liberi significa per te
Essere odiata e' peso lieve. Il debito
Fedelta' mai promisi: mai nessuno
FelicitÓ tu nasci dal coraggio
Felicita' allo stato puro: nati
Felicita' che sgorghi dal conflitto
Felicita' di Leopardi
Felicita' Ŕ conquista di coraggio
Felicita' senza eroina
Felicita' vuol dire trasformare
Felicita', fosti una belva
Fertile e' il dubbio, sterile la fede
Fiducia e diffidenza (le due luci
Fiducia nell'umano: ecco l'essenza
Figlio di minatore, creativo
Fine d'adolescenza
Finestra sul futuro
Forse perche' la specie ti imponeva
Forza di gravita': la dolce forza
Frutti raccogli e non soltanto fiori
Fughe dalla terra
Fui soltanto uno scriba
FŘr ewig vale a dire finche' io viva
Gallo in autostrada
Geocentrico e' il mio cuore
Giace un neonato in una culla d'oro
Giardino sovvertito
Gioia di tramontare di vedere
Giovane fiume amico
Giovani del convitto
Guarda lontano se non vuoi cadere
Guardavo gli occhi dei miei figli il volto
Hai diritto alla scelta
Hai preso dieci ma puoi daremille
Hai sbagliato parlando e vai dicendo
Hai un'amica effimera:irruente
Hai una  vita sola: puoi corrompere
Ho coscienza
Ho il coraggio di esser disertrice
Ho questo privilegio: dagli abissi
I cavoli dell'orto od una siepe
I colpi dei compagni
I contadini poveri dei monti
I non credenti pregano
I vitelli, le capre in primavera
Iconoclasta morente
Il baratro dei senza-desideri
Il bene e' forse il male non compiuto?
Il corpo delle lucciole femmine
Il desiderio e' sempre puro ascolta
Il dubbio forse a colpa verra' ascritto?
Il duro lavoro di morire
Il figlio del mafioso ha forse
Il fuoco d'artificio di una sagra
Il futuro Ŕ il mio partner sul tramonto
Il mercato fu debole e palese
Il messaggio dei bronzi di Riace
Il mio geloso amore
Il mio nome sia Irene
Il mio spazio
Il peso d'una vita senza senso
Il potere che ottunde il tuo pensiero
Il potere espressivo sa aggredire
Il potere non vuole che tu esplori
Il prezzo della maschera Ŕ l'intera
Il prezzo di un rifiuto
Il prezzo di una scelta
Il privilegio ottunde
Il problema della committenza
Il ritmo della lotta
Il singolo Ŕ sovrano
Il tempo e' limitato. Se i tuoi occhi
Il vecchio scoglio
Immettero' il mio corpo
Immune sei, fratello animale, dall'impegno
In memoria di Irma Marchiani
Inconscio e' scontro
Inno a Thanatos
Inno alla felicita'
Inquietudine
Insolito sorriso che scandisce
Instabile equilibrio
Invettiva
Invito alla coerenza
Io amo un gitano andaluso
Io derido gli eroi ma all'eroismo
Io nacqui troppo presto: non e' ancora
Io naufrago saro' per ignoranza
Io non amai ne' aiuole ne' giardini
Io non voglio rispetto voglio solo
io posso amare il tutto in quanto il nucleo
Io sono mia
Io vissi senza miti ma non senza
Ippocrate in Madagascar
Ippocrate, millenni
L'acqua, l'aria, l'amore
L'amore e' buono quando il divenire
L'amore esige autonomia
L'amore non usarlo per privarmi
L'angolo che ci fa tanto feroci
L'arrivo di un compagno sia una festa
L'arte dell'alleanza e' ben diversa
L'arte infelice di forgiarti gli idoli
L'azione unificante di una causa
L'essenza delle cose e' nello slancio
L'incessante lavorio che trasforma senza pause
L'orda d'oro dei ricordi
L'orgoglio a cosa serve?
L'uomo che si inginocchia oppure l'uomo
L'uomo che tu tradisti fa naufragio
La belva del reale
La difesa accanita di un'immagine
La forza si moltiplica e di colpo
La libertÓ che io ho avuto Ŕ incomparabile
La libertÓ torna di moda
La luce e' calda ma la dici fredda
La mente mia fu refrattaria ad ogni
La mente nostra esige spazi 
La merce crea la guerra, il dono pace
La mia vita fu ritmo: percepivo
La morte di dio
La musica diffusa del passato
La non accettazione della morte
La non rassegnazione forse e' un'arma
La parte non visibile e' palpabile
La primavera prima e' regalata
La solidarieta' piu' generosa, amici miei
La specie mi mando' gridando sciogli
La spiga frantuma la spada forgiandola in falce
La verde vita vigoreggi
La veritÓ Ŕ concreta e ha molte facce
La verita' e' durissima: non puoi
La verita' e' mutevole, ma dura e pertinace
La verita' sgorga dal conflitto
La vita -io penso- e' l'arte dell'incontro
La vita individuale
La vita, amico, e' l'arte di allearsi
La vita, non la merce, occupi il primo
La vittima che accusa tu, Caino
Laboratorio-incontro
Ladruncoli di basso e di alto rango
Lasciai dietro di me con noncuranza
Le dinastie dei fiori che s'incalzano
Le dinastie dei fiori si succedono
Le radici dei fiori sotto terra
Leopardi maestro di felicita'
Leopardi: disperazione-speranza
Les adieux
Les adieux 2
Libera associazione altro non e'
Liberare la musica di Bach
Liberta' Puskiniana invada il mondo
librato in una danza senza appoggi
Lingua stellare
Lo scandalo dei fiori
Lo spettro d'una rosa
Lo spettro di una rosa: una rosa tutta rossa
Lo Stato? Quel che e' stato e' stato
Lo stile della lotta
Lotta di classe non vuol dire morte
Lucciole vita attesa della vita
Mai non pagai tributi, ne' mi arresi
Materia autocosciente avido sguardo
Materia mia pensante non t'inquini
Materialismo, luce che ci illumina
Materialismo: nobile parola
Materialismo:la bandiera pura
Maturita', giovinezza, vita nuova
Messaggio con bandiera
Mi avete raccontato tutto. Io
Mi basta una manciata di parole
Mi donasti i pensieri piu' segreti
Mi dorme in grembo un cucciolo ed il mondo
Mi fa paura dio, vecchio tiranno
Mi son data da fare
Microcosmo
 
 
 

 

Mio padre per me diffondeva
Mito splendore degli occhi
Modi di vita nuovi
Modificare il mondo con la lotta
Moglie curiosa
Molto di quanto, frammentato e avverso
Molto povera, un po' triste ma senza
Mondo nel mondo vita nella vita
Morira' forse con me quel coraggio
Motus in fine velocior
Musica e amore non droga
Natura nell'eterno affaticarsi
Nave che salpi per un mondo nuovo
Nebbia in Val Padana
Negando la morale tu ti illudi
Nel momento in cui sto per allearmi
Nemico di se stesso spero' il cupo
Nessuno mi perseguita! Gridasti
Niente di quanto dissi sarÓ vero
Noi distruttori-costruttori andiamo
Noi mangiamo ciliege
Non avrai piu' notizie del passato
Non canterÓ tre volte 
Non cenere non golgota non lacrime
Non corollario ma fulcro
Non definir felice mai la vita
Non dogmi ma sintetiche 
Non ebbi il tempo di dirvelo
Non esiste delitto perfetto
Non essere altrove: la fuga in un luogo diverso
Non falsare il presente ma
Non farti analizzare se consegni
Non ho ambizioni cosmiche: mi basta
Non importa chi ami importa come
Non l'inconscio ma solo il capitale
Non la prudenza ma il coraggio salva
Non lasciarti espropriare di quell'angolo
Non malati mentali: situazioni
Non mi interessa quale sia la marca
Non miti ma esperienze
Non moriremo interamente se
Non odi piu' non vedi piu' ti pare
Non oro o incenso o mirra
Non pensate, compagni
Non piu' cagna in amore fiutero' correndo il pendio
Non piu' lavoro eterodiretto
Non possedere nulla: signoreggia
Non pregare: sii umano
Non puoi scavare tombe per Edipo
Non puoi vincer la partita
Non rimedio a forzate solitudini
Non rispettate niente del passato
Non sapesti lottare senza spada
Non sar˛ sola nel cammino aspro
Non smarrirti pilota della vita
Non so pensare che il reale: i limiti
Non sono autosufficiente. Inteso?
Non ti ho risposto dici ed alla luce
Non trascuro' la lotta eppure rise
Non vedi domani, non vedi
Non vedi l'uomo se tu guardi 
Non voglio vederti come
Non vuoi condurre vita frammentaria
Nubi
O creatore percepisti un mondo
O marinaio non cercare un mare
O mondo caro, o vita che splendevi
O my black friend
O pazzo o precursore o voce stridula
O piombo che a guardarti sembri umano
O quanti eventi umani, di per se'
O Rocky mountains
O terra di nessuno o padre e madre
O uomo problematico se un giorno
O uomo, uomo solo se c'e' un dio
O voi stupidamente intelligenti
Ogni autorita' viene dal demonio
Ogni neonato ci e' messia
Ogni sfruttato giganteggi, volto
Omaggio a Benjamin
Omaggio a Hegel
Omaggio a Occam
Omaggio ad Althusser
Onora il figlio futuro
Operaio sfrattato
Operoso fu il giorno e giunge sera
Ora esplorando capto
Ora vivo in pianura
Orchestrare il discorso e qualche volta
Organo di frontiera, sentinella
Ortodossia
Palingenesi
pan, pasa, pan: il ritmo che la voce
Parassita
Parlar cantando ritmi liberanti
Parola, contrassegno dell'umano
Parole da gettare dopo l'uso
Parteggi per la morte? Grandi cifre
Paura hai di te stesso e percio' tenti
Per allargar la mente tu ritieni
Per esplorare ci alleammo, il viaggio
Per far crescere i fiori del futuro
Per il tuo compleanno Puskiniano
Per salvare la faccia tu consenti
Per un sindacalista del Polesine
Per voi compagni voglio tratteggiare
Percezione del tempo, quanto assurdi
PerchŔ la specie evolva capovolgere

Perche' non scrivi poesie compagno? (1974)
Perche' non scrivi poesie, compagno? (1977)
Perche' parti? Tu parti per cercare
Perche' paura di morire? Forse
Piaceri del tramonto
Piazzale Michelangelo, di notte
Piazze, stalle, osterie (ma se consentono
Piccolo cabotaggio. Contrabbando
Pindaro, audace discontinuita'
Pochi sappiamo forse che le nuove
Poesia pronto soccorso
Poesia: futuro possibile
Poeta grande della mia Sicilia
poeti d'ogni tempo e d'ogni luogo
Polifoniche musiche si stendono
Possibile e impossibile
Preda per te: un errore da annullare
Presenza di una vita che percorre
Presenza-assenza
Presi il mondo tra le mie mani per te
Prima ancora di trovare
Privato e' il grembo che alimenta quanto
Progetto azione risultato: vivere
Promessa evolutiva della specie
Propose il corvo cras ma la colomba
Proprio lÓ sei specifico quando
Punto di vita, punto di domanda
Punto discriminante sia la scelta
Puskin
Puskin sei  giovane
Qualcosa di piu' che non la scienza
Qualcuno aspetta
Quando fu la tua festa
Quando nel mondo impervio dove senti
Quanti torrenti sui miei monti un tempo
Quartetto in fa minore
Quel che e' stato e' stato
Quel che fai lascia il segno
Quello che si chiamava destino discende
Questa vita e' la mia vita
Raccogliere fiori anche allorquando infuria
Ragione o autocrazia contro la “Santa Alleanza” (1815-1981)
Realismo e fantasia sono due amici
Requiem per uno psichiatra
Resterai prigioniero del groviglio
Resti preumano se non sai captare
Ricercatori a pari dignita'
Ricominciare la vita
Ridere mai?
Riff
Rimettere se stessi nel crogiuolo
Ringraziamo persino l'avversario
Riproblematizziamo l'esistente
Ritorno nella casa abbandonata
Rivedo le onde liguri violente
Rivelatore di esistenze e' il ritmo
Rivolta antiromantica
Romanticismo nemico degli uomini
Sai cogliere ogni refolo, ogni spiro
Salto con l'asta
Sangue affamato ti percorre il corpo
Santi non imitabili, sicuri
Sappi che non risolsi mai alcuno
Scegli chi diventare
Scelsi te come guida
Scrivere e' piu' che parlare: e' obbedire
Scrivere e' solo un caso: coincidenza
Se accendi il fuoco in una casa, magica
Se accetti d'esser servo non distruggi
Se afferro il mio presente e lo proietto
Se ci sai bere si fara' sorgente
Se colgo oggi il fiore inaridito
Se contrapponi spazi interni a spazi
Se disumano Ŕ il mondo umanamente
Se fiorisce ogni vita e se fruttifica
Se il cosmo si precipita a schiacciare
Se il mondo ultraterreno e' inesistente
Se il potere-impotenza lo identifichi
Se le cose da dire sono tante
Se le vette del Caucaso riaffiorano
Se limiti il mio spazio e se progetti
Se non hai chiaro che vuol dire vita
Se non sbocca nel mare del sociale
Se profeta e' colui che nel futuro
Se sei diverso investi in altro modo
Se situo il mio conflitto
Se ti penso vicino strisce nere
Se tu cammini cambia l'orizzonte
Se tu mi dici a monte all'improvviso
Se tu ributti indietro il mondo devi
Se tu sapessi quanta forza attingo
Se un campo da terrestri
Se un poeta ti ha amato
Se va in arsura il campo da cui speri
Sei il cristo e il mose' della tua vita
Sei innocente: esplori il mondo e cerchi
Sei schiavo e subalterno e avvilimenti
Sei sovrano di un regno senza sudditi
Sei tu Mozart la norma
Sei veramente un nuovo Adamo, un'Eva
Semi radici fore e frutto. Poco
Sentieri di salvezza ad alta notte
Senza alibi
Seppi attraccare la mia nave a porti
Sfuggi alla morte solo liberando
Si possono porre domande al partito?
Siamo tutti accampati su impietrate
Siete appena partiti: io vi ripenso
Singolo senza musica
Sintesi autunnali
So bene che le scelte piu' genuine
Sognavo l'innocenza
Solo il soffrire che non mani d'uomo
Soltanto ritmo e brevitÓ la mano
Soltanto se agguanti la pioggia
Soltanto senza assumere potere
Soltanto un ritmo secolare acquieta
Sonata a Krreutzer
Sono in coppia col mondo e sono in coppia
Sono una vecchia analfabeta: opachi
Sopravvivenza convivenza vita
Sopravvivenza non mi basta: vita
Sordo alle tue richieste alle parole
Speranza ed illusione due nemiche
Spesso rendi visibile il bersaglio
Stagioni del mio cielo
Stazione ricevente ed emittente
Sto per partire. Alato e' il mio cavallo
Strappare via la maschera e svelare
Studio in latino significa amare
Superba pazienza travolge
Svegliamoci dal sonno e dagli inganni
Temevo che il diuturno ricercare
Temi di non essere amato e via d'uscita
Tempo spazio per crescere
Tempo verra' gia' viene
Tenditore di trappole
Tenera e' la notte
Tentativi ed errori
Tentazione
Tentazione sappi derider
Terapia popolare e' provvisoria
Terzo millennio come?
Ti credi un avversario. Sei convinto
Ti credi vittorioso
Ti dissi scegli e tu scegliesti il meglio
Ti guarda ogni notte la vecchia
Ti hanno detto che tu non sei
Ti sembra vile il cane
Tolstoi
Tornare alla terra, abbandonati
Transitarono i gesti
Trasformazioni
Trasmettitori ritmici: ostinato
Tu dici: fatti e non parole! Ignori
Tu non sai che i riti
Tu pensi che ab aeterno progettati
Tu pensi che vendendo la tua vita
Tu sei un terapeuta popolare
Tu ti dipingi indocile e ribelle
Tu vieni a noi con spine croce e chiodi
Tu, poesia, sei sintesi di quanto
Uccidere il vivente che si muove
Un buon investimento
Un futuro terrestre
Un grande noce cadde
Un mondo potenziale spunta all'alba
Un ponte sul silenzio 
 
Un ricercatore
Un sole non acceso ancora, un sole
Un'etica incisa per sempre
Una parola giusta a tempo giusto
Una presenza umana mi modifica
Una rosa rossa in mano
Uomini e verita': alleanza stabile
Utopia?
Venne la morte ed ebbe gli occhi tuoi
Ventenni antiromantici a Firenze
Verso il tramonto vedi a volte luci
Viaggi illusori e viaggi nel concreto
Vialetto d'acacie
Violette padane per Puskin
Virt¨ disinibente di un pensiero
Visitare gli infermi
Vita prevista in ogni piega al figlio
Vita prorompe
Vita senza paura
Vita vogliamo non sopravvivenza
Vite vendute
Vivo in un paese tuttora occupato
Voi create la vita ma
Volevi che diventassi una moglie modello
Volevi che la vita avesse un senso
VolontÓ trasformanti
Vorrei l'orchestra ma non l'ho e sgomitolo
Vorreste avere pi¨ da me
Vuoi amore e purezza ma non riesci
Vuoi darmi tutto e io voglio solo briciole
Vuoi donare al futuro la tua vita?
Vuoi per te solo